La mia Bangkok – seconda parte

Shares

Leggi la prima parte de La mia Bangkok se te la sei persa 🙂

Street food a Bangkok

Il cibo è uno degli aspetti fondamentali di ogni mio viaggio. Adoro provare tanti piatti diversi dai nostri e conoscere anche altre pietanze che non avevo mai assaggiato prima. E Bangkok è il paradiso sotto questo punto di vista: si può trovare street food a tutti gli angoli delle strade, cucinato sui marciapiedi e servito come nella foto qui sotto:


street food a Bangkok

Il tutto a pochi euro e preparato al momento:

 cibo Bangkok

I primi giorni ero un po’ titubante se provare o meno cibo cucinato in qualche bancarella, come capita un po’ a tutti.

Ma con il passare dei giorni ho provato a sedermi sui quei seggiolini di plastica e ordinare uno dei piatti dal menu. No, non sono mai stato male e inoltre non sono più riuscito a farne a meno. Ci sono così tanti piatti che vien voglia di provarne ogni giorno uno diverso. Spesa massima? 50 baht, circa 1,2€.

cibo a Bangkok thailandia
Bangkok street food

Le food court nei centri commerciali di Bangkok

La versione più chic dello street food sono le food court nei centri commerciali della capitale thailandese.

Ogni shopping center ha il suo spazio (solitamente all’ultimo piano) dove puoi trovare ristoranti, fast food e appunto la food court: una sorta di self service dove mangiare piatti thai e di cucina internazionale senza essere per forza seduti in strada. Ad esempio il centro commerciale Terminal 21 ha una delle food court più economiche di tutta Bangkok, con piatti che vanno da 30 baht a 50 baht.

Terminal 21 Bangkok

Altra valida ed economica opzione è la food court del centro commerciale Central World, con piatti leggermente più cari ma comunque al di sotto dei 100 baht.

Central World food court Bangkok

I mercati di Bangkok

Mercati galleggianti, food market, mercati di vestiti e souvenir, night market… ovunque cammini puoi trovare delle bancarelle che vendono qualsiasi tipo di oggetto. Il mercato più famoso è quello di Chatuchak che si tiene ogni weekend:

Chatuchak Weekend Market Bangkok
Chatuchak Market Bangkok

Come vedi ci sono molti motivi per fermarsi a Bangkok, ma oltre a tutto questo voglio darti un suggerimento fondamentale per visitarla: non comportarti come un turista ma cerca di immergerti nelle usanze e nelle abitudini del posto. Non leggere nessuna guida ma segui il tuo istinto, è il modo migliore per vivere una città. Ed è il motivo per cui mi sono innamorato di Bangkok.

La mia Bangkok è fatta soprattutto di persone che hanno reso un po’ meno in solitaria il mio viaggio, e di tante altre piccole cose che pian piano sono diventate la mia routine quotidiana: il saluto al cameriere del bar sotto casa, i sorrisi della gente thai, i momenti di solitudine, le lunghe camminate in mezzo ai grattacieli con il naso all’insù, il riso a pranzo e cena, le corse sulla metro o in qualche centro commerciale per sfuggire al caldo soffocante della città.

Una città dove ho imparato che la solitudine è un buon allenamento per stare bene con se stessi e dove ho visto con i miei occhi che in Thailandia vivono con poco ma spesso vivono meglio di noi che abbiamo tutto. Ma soprattutto una città che mi ha ricordato ancora una volta che partire senza conoscere nessuno ed essere da soli a migliaia di km di distanza da casa non mi fa più paura. Perchè ho scoperto che possono esserci tanti luoghi da chiamare casa là fuori, da qualche parte nel mondo.

Bangkok è entrata gradualmente nel mio cuore e ci rimarrà a lungo, almeno fino al prossimo viaggio.

Grazie Bangkok, ci rivedremo presto.

Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *