Come creare un lavoro online e viaggiare, idee per nomadi digitali

Shares

Come avrai letto in questo articolo, lo scorso Settembre 2013 ho lasciato un lavoro fisso a Londra per intraprendere uno stile di vita da location indipendent o nomade digitale. Ho quindi passato questi mesi a dedicarmi al mio progetto con un solo obiettivo: creare un lavoro online che mi permettesse di viaggiare, senza avere l’obbligo di risiedere fisicamente in un solo posto.

Da quando ho preso questa decisione però, ho ricevuto tantissime domande di persone che mi chiedevano fondamentalmente una sola cosa: Gianluca, ma tu che lavoro fai?

A questo punto del mio percorso quindi, credo sia arrivato il momento di condividere in cosa consiste esattamente il mio lavoro online, elencando tutti i progetti a cui mi sono dedicato in questi mesi e i servizi che mi hanno permesso di intraprendere questo stile di vita.

lavoro online nomadi digitali

Comincio specificando che Gianluca Orlandi non è una fonte di guadagno, ma solo una passione che ho coltivato negli anni: mi piace scrivere per condividere la mia personale esperienza in viaggio e, nonostante le richieste che ricevo ogni giorno, nessuno mi paga per pubblicare post sponsorizzati; parlo solo di quello che ho vissuto in prima persona. Certo, ci sono alcuni banner pubblicitari di Adwords e alcuni link affiliati con cui guadagno pochissimi centesimi al mese, ma questo blog è nato e rimarrà sempre uno strumento per raccontare le mie (dis)avventure in giro per il mondo, condividendo consigli di vario genere.

Lo uso però come vetrina per i miei servizi, di cui parlerò fra pochissimo. Un blog come questo infatti può essere un ottimo strumento di comunicazione per farsi conoscere da un vasto pubblico nella nicchia di mercato in cui si è più esperti.

Suggerimenti per creare un lavoro online

Ma andiamo con ordine! Di seguito puoi trovare tutte le attività che ho sperimentato e svolto nel corso degli ultimi mesi, che mi hanno permesso di viaggiare zaino in spalla e crearmi una piccola rendita ma soprattutto un lavoro online indipendente da orari e uffici.

Web Content & Social Media Manager Freelance

Ho cominciato cercando collaborazioni con piccole aziende e compagnie nel settore in cui ho lavorato a Londra per due anni. Grazie a siti web come Guru.com, Freelancer, Elance e l’italiano Starbytes, sono riuscito a trovare microlavori con diversi business a cui servivano le mie competenze.

Il mio consiglio, se decidi di affidarti a questi portali, è quello di creare per ogni sito un profilo completo ed esauriente, evidenziando le tue precedenti esperienze, e tenere un portfolio di lavori da mostrare ad un eventuale datore di lavoro. Oltre al Web Marketing puoi trovare lavori di traduzione, design, programmazione, sviluppo di siti web etc. Ricorda però che la retribuzione a volte è molto bassa data l’elevata concorrenza presente su questi siti.

Affiliazioni & SEO

A Londra ho lavorato per una compagnia che fa dell’affiliazione il suo modello di business più redditizio; il marketing di affiliazione consiste semplicemente nel promuovere un oggetto o un servizio e ricavare una commissione ogni volta che una persona acquista quel prodotto grazie alla tua raccomandazione. Per provarci puoi iscriverti su TradeDoubler e Zanox e selezionare tra le centinaia di programmi esistenti. Anche Amazon ad esempio ha un suo specifico programma di affiliazione. Suggerimento forse scontato: seleziona programmi in linea con l’argomento del tuo blog, non inserire cioè link a prodotti di bellezza se nel tuo sito parli di viaggi. Inoltre utilizza programmi di affiliazione a siti che conosci e che hai già utilizzato in precedenza.

Le percentuali di guadagno non sono altissime e serve molto traffico verso il proprio sito web per guadagnare cifre consistenti; ma se sei bravo a posizionare le tue pagine web tra i primi risultati di motori di ricerca come Google, puoi combinare l’affiliazione con il tuo lavoro di SEO, aumentando le visite e di conseguenza le vendite dei prodotti che pubblicizzi.

Personalmente gestisco alcuni portali web legati al mondo dei viaggi, dove guadagno principalmente con questo metodo; posizionamento del sito nei primi risultati di Google per keyword con alto numero di ricerca e affiliazioni a Skyscanner, Booking etc.

Servizi di traduzione

La mia esperienza londinese mi ha permesso inoltre di lavorare selezionando il personale per decidere quali candidati chiamare ad un colloquio in azienda, scegliendo tra decine di Curriculum di persone che cercavano lavoro. Mi sono accorto che molti vengono direttamente scartati per la scarsa qualità dei loro curriculum; da qui l’idea di creare un servizio di traduzione e revisione del CV in inglese per dare una mano a chi sta cercando lavoro nel Regno Unito e il servizio di traduzione del curriculum in spagnolo per chi vuole cercare lavoro in Spagna o America Latina. Parallelamente ho creato anche il servizio di traduzione della lettera di presentazione in inglese.

Questo vuole essere solo un esempio per farti pensare a quale tipo di servizio potresti offrire, secondo le tue precedenti esperienze lavorative; sono sicuro che c’è qualcosa che puoi inventare!

Scrivere un ebook

Se hai delle competenze riguardo un argomento specifico, può essere una buona idea scrivere una guida da vendere online. Puoi scegliere Amazon oppure altri canali per la distribuzione; come già accennato il tuo sito web personale o blog è un ottimo spazio da utilizzare come vetrina per il tuo lavoro. Nel mio caso, dato che spesso parlo di Londra su queste pagine, ho deciso di scrivere un ebook per chi vuole fare i bagagli e trasferirsi nella capitale del Regno Unito. Ho inoltre scritto una guida per diventare Nomadi Digitali, dove racconto meglio come fare per lavorare online e viaggiare e il libro Voglio Cambiare Vita!. Se vuoi approfondire, ho scritto una guida sull’argomento:

Consigli pratici per lavorare online

Queste sono solo alcune idee e suggerimenti per aiutarti a trovare l’idea giusta e creare un lavoro online; probabilmente io e te abbiamo passioni differenti quindi usa questo articolo esclusivamente come spunto e comincia a pensare a quali competenze potresti offrire online.

Come vedi mi dedico a più di un progetto, questo perchè è fondamentale diversificare le entrate e più semplicemente serve anche per non annoiarsi a fare sempre lo stesso lavoro.

Ma come fare per aumentare la produttività lavorando senza capi e senza orari? Ci sono due regole fondamentali da seguire, che ti spiego qui di seguito.

Disciplina: ricorda che anche se viaggi, il lavoro è la tua priorità per pagarti le spese di trasporti, affitto e cibo! Spesso dovrai fermarti più del previsto in una città per concentrarti sui tuoi progetti e svegliarti presto proprio come facevi quando avevi un posto di lavoro fisso. Ma alla fine della giornata potrai dedicarti alla visita del luogo in cui ti trovi ed esplorare posti, cibo e conoscere persone nella tua nuova nazione.

Fissa degli obiettivi: può essere difficile portare a termine un progetto senza nessuno che ti dice quello che devi fare. Per rimediare a questo problema, l’unico modo è fissare degli obiettivi a medio e lungo termine, specificando cosa vorresti raggiungere entro 3 o 6 mesi. Ti assicuro che è molto più semplice concludere i tuoi compiti in questo modo e sarai inoltre più motivato a lavorare mentre viaggi.

Non porti mai dei limiti perchè sono convinto che se lavori con passione e determinazione, rimarrai stupito dai risultati che puoi raggiungere.

Vantaggi e svantaggi

I vantaggi sono semplici:

  • puoi lavorare da qualsiasi parte del mondo e spostarti liberamente;
  • non sei legato a nessun orario di lavoro e nessun luogo;
  • puoi decidere di lavorare da casa, da una caffetteria nel centro di una grande città oppure da un bar in riva al mare.

Sei generalmente più libero ma questo non vuol dire che puoi lavorare solamente poche ore al giorno, e anzi:

  • ci saranno giorni in cui dovrai lavorare anche più tempo delle classiche 8 ore a cui eri abituato;
  • i guadagni, perlomeno all’inizio, saranno più bassi e meno stabili rispetto ad un posto di lavoro fisso; se sei una persona a cui piace la sicurezza, probabilmente questo tipo di vita non fa per te;
  • sarai ossessionato dalla velocità delle connessioni wifi che trovi in giro per il mondo, perchè senza internet sarà difficile per te lavorare e di conseguenza guadagnare;
  • dovrai essere in grado di autocontrollarti perchè sarai il capo di te stesso.

Molte persone hanno questa idea che chi viaggia e lavora online sta tutto il giorno in spiaggia con un cocktail in mano. Ti assicuro però che non è così e spesso passo più tempo attaccato al Mac rinunciando a escursioni pur di portare avanti il mio progetto.

Conclusioni

Come avrai intuito, la mia esperienza lavorativa di Londra è stata fondamentale per cambiare mentalità sul mondo del lavoro e reinventarmi una nuova professione. Sono una persona a cui piace sperimentare e prendere qualche rischio e solo con il tempo sono riuscito a raggiungere dei buoni risultati; se vuoi seguire questa strada non aspettare altro tempo, ascolta il tuo istinto e comincia il prima possibile. Sempre meglio provare e fallire piuttosto che rimanere con il dubbio tutta la vita!

Personalmente ho deciso di barattare sicurezza e stipendio fisso, per inseguire il sogno personale di crearmi un lavoro partendo da zero; procedo per obiettivi e tiro le somme ogni 3 mesi circa per valutare i progressi fatti fino a quel momento. Nonostante molte difficoltà incontrate lungo il mio percorso, sono soddisfatto della mia scelta!

Questa è la mia personale esperienza; se hai altre domande in merito a questo argomento scrivimi pure nei commenti! Se invece hai già intrapreso questo percorso, quali sono i lavori online che hai provato a svolgere? Cos’ha funzionato e cosa invece no? Fammi sapere il tuo parere! 🙂

Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *